• Karin

Scarpine primi passi, ma quali?

Aggiornato il: mag 20

Consideriamo l'impronta di un piede normale di un bambino: dovrebbe essere di forma grossomodo triangolare, con il vertice corrispondente al calcagno.

Moltissime scarpe per bambini, hanno una forma rastremata anteriormente, ovvero l'opposto della naturale geometria del piede. La compressione che ne deriva sulle dita dei piedi con il blocco dei loro movimenti, fa sì che la muscolatura di queste si indebolisca. Ciò cambia la gestione dell'equilibrio di tutto il corpo, il cui baricentro si sposta in avanti, con effetti ovviamente negativi.

Inoltre, muovendosi e camminando, i piedini si allungano e deformano, rullano e si inarcano, dunque le scarpine devono rispettare tutte queste esigenze naturali di movimento, non comprimere o contenere o sostenere. Le scarpine primi passi devono essere morbide ma non cedevoli, avere un'adeguata ampiezza per le ditina, essere costruite con materiali naturali, avere suole molto flessibili e devono calzare correttamente, anche quando acquistate con un opportuno spazio di crescita. E sì, avete ragione, non sono molte le scarpine primi passi con tutte queste caratteristiche insieme...


43 visualizzazioni
Iscriviti alla nostra newsletter!

© 2020 Mettimigiù Trento Bolzano -  karin.negozi@gmail.com